Ignaz_SemmelweisIgnaz Semmelweis

Di fronte a un problema si aprono due strade: utilizzare azioni e strategie che rimangano coerenti con il quadro concettuale di fondo con il quale si è sempre affrontato quel problema, oppure utilizzare modelli mentali diversi e, così facendo, individuare nuove azioni e strategie.

Questa seconda via appare difficile da realizzare, perché si scontra con la nostra resistenza e quella del sistema al quale apparteniamo al cambiamento del modello mentale.

Deflazione-PsicologicaDeflazione Psicologica

Gli economisti si dichiarano molto preoccupati per il periodo di deflazione che sta affrontando l’Europa. Nelle loro analisi traspare la tesi secondo la quale per lo sviluppo di una nazione è necessaria un’inflazione controllata, mentre verso la deflazione non ci sono ricette valide. Tutti abbiamo fatto una grande esperienza di cosa significhi inflazione: l’inflazione si ha quando i prezzi aumentano. La deflazione è semplicemente il suo contrario: il livello assoluto dei prezzi si abbassa. Sempre gli economisti ci dicono che in sé né l’una né l’altra sono positive o negative: dipende da come vengono governate. Il problema sembra essere proprio questo.

bonus di benvenutoIl Bonus di Benvenuto

Molti siti online di gioco d’azzardo offrono il cosiddetto “bonus di benvenuto”. Si tratta di una cifra di poche decine di euro messa gratuitamente a disposizione di chi volesse iscriversi e partecipare al gioco. D’altra parte è una prassi utilizzata anche dai casinò.

Per capire i motivi e gli scopi per i quali questi casinò virtuali mettono a disposizione gratuitamente questa cifra iniziale possiamo chiederci quali siano i meccanismo cognitivi che vengono innestati

baiadeiporciLa Baia dei Porci

Nell’aprile del 1961 il presidente Kennedy e il suo staff presero una delle più errate decisione della storia recente: l’invasione della Baia dei Porci a Cuba. Una decisione della quale lo stesso Kennedy si rammaricò chiedendosi come potesse essere stato “così stupido”. Anche a distanza di anni l’episodio è interessante perché mette in luce un meccanismo decisionale legato al pensiero di gruppo (groupthink) che può manifestarsi anche in contesti molto meno eclatanti, ma pur sempre rappresenta un grande rischio.

SiparioSipario

Un esempio letterario che riprende alcuni dei concetti centrali per il progetto “processodecisionaleit” lo troviamo nella vicenda che viene raccontata in “Sipario, l’ultima avventura di Poirot”, che narra della decisione dell’investigatore, ormai vecchio e ammalato, di uccidere un uomo. Due domande sono per noi interessanti: perché il paladino della giustizia arriva a commettere un delitto? Perchè il capitano Hastings, amico e collaboratore di Poirot, pur messo sulla giusta pista non arriva a comprendere la verità?

La-lettera-rubataLa lettera rubata

Questo caso studio è tratto dalla letteratura, in quanto nel racconto di Edgard Allan Poe “La lettera rubata” troviamo un esempio relativo a funzionamento dei frame e degli script cognitivi.

Perchè l’efficiente polizia parigina non riesce a recuperare la lettera pur sapendo chi l’aveva rubata?

NewCocacolaNewCoca

CocaCola nasce ad Atlanta nel 1886 per mano di John Pemberton e la PepsiCola nel 1898 in Nord Carolina (inventore Caleb Bradham).

La CocaCola sembra la regina del mercato, ciò nonostante rischia di fallire a vantaggio delle concorrente: perchè?

Gli-schemi-mentali-dell'espertoSchemi mentali dell’esperto

Un aspetto decisivo nel processo decisionale è legato al rischio di rimanere ostaggio di schemi mentali che derivano dall’esperienza: un rischio con il quale ogni esperto deve fare i conti.

Per parlarne utilizziamo un famoso racconto di fantascienza nel quale si narra che per evitare un guerra mondiale che avrebbe distrutto il pianeta, le autorità decidono di costituire l’Ufficio Catarsi Emotiva per permettere agli uomini di sfogare la loro aggressività attraverso la legalizzazione dell’omicidio.

Gli-schemi-mentali-dell'espertoIl problema del carro ferroviario

Il problema del carrello ferroviario è stato escogitato da due filosofe: Philippa Foot e Judith Jarvis. Qui lo esamineremo non tanto per le sue implicazioni etiche, bensì perché evidenzia come i processi decisionali intreccino aspetti razionali ed emotivi.

Perchè se il problema è posto in un modo si può decidere della morte di una persona mentre se cambia lo scenario  no?

Volo-604Volo 604

Vi sono molte circostanze nella vita lavorativa nella quali la tecnologia può aiutarci a non commettere errori, più o meno significativi. Dato per certo che un errore, al contrario di una violazione, è un atto involontario, possiamo affidarci solo alla tecnologia per eliminarli? Certamente poter fornire una risposta positiva a questa domanda sarebbe fonte di grande rassicurazione: si tratterebbe solo di trovare le giuste soluzioni tecniche. Le cose non sono così semplici e un ambiente umano privo di errori è solo utopia.

Il potere di una magliettaIl potere di una maglietta

di Ilwana Klinke

In tanti ci ricordiamo della canzone di Baglioni che cantava “Quella sua maglietta fina …” e noi tutti sappiamo quanto sia forte il potere di una maglietta sul nostro comportamento, ma può essa persino condizionare le nostre scelte in modo del tutto inconsapevole?

Un interessante studio di Mark Levine della Lancaster University (2005) sembrerebbe confermare questa ipotesi quando nei soggetti esiste una forte identità sociale.

Meglio-un-uovo-oggi-che-unaMeglio un uovo oggi che una gallina domani

Meglio un uovo oggi che una gallina domani recita un proverbio italiano che sembra esprimere sfiducia nel realizzare maggiori vantaggi in avvenire, per cui è più conveniente contentarsi del poco certo dell’oggi senza correre rischi. Su questo tema Tversky e Kahneman hanno condotto un importante esperimento. Ci viene offerto un premio di 3.000 euro. Dopo di che ci viene chiesto di scegliere una delle seguenti possibilità: a) ricevere con certezza altri 1.000 euro; b) gettare in aria una moneta e giocare a testa o croce: se vinciamo ci vengono in tasca altri 2.000 euro, se perdiamo non riceviamo nulla. Voi cosa scegliereste?